Il corso di aggiornamento HACCP è un obbligo previsto dalla normativa che definisce le misure di autocontrollo da mettere in atto per garantire la sicurezza alimentare.

Sono obbligati a seguire un corso di aggiornamento HACCP:

  • i responsabili dell’industria alimentare
  • gli addetti che manipolano alimenti
  • gli addetti che non manipolano alimenti

Il periodo di tempo che deve trascorrere tra il corso e l’aggiornamento varia a seconda della Regione dove è seguito. Nello specifico:

  • 5 anni per Toscana e Molise
  • 4 anni per Liguria e Puglia
  • 3 anni per Emilia Romagna, Campania, Piemonte, Abruzzo, Calabria, Marche, Sicilia e Umbria
  • 2 anni per Friuli Venezia Giulia, Basilicata e Sardegna

Per la Lombardia, i tempi sono stabiliti all’interno del Manuale HACCP. Per il Lazio non è previsto l’aggiornamento mentre per il Veneto l’aggiornamento deve essere seguito solo se si verificano dei cambiamenti durante il ciclo produttivo.

Tra gli argomenti trattati nel corso di aggiornamento rientrano:

  • norme igieniche
  • gestione risorse umane
  • importanza del controllo visivo
  • valutazione e controllo delle temperature e del microclima
  • approfondimento della normativa

Hai bisogno di una consulenza professionale sulla sicurezza e igiene alimentare?
Contatta i nostri consulenti, ricevi un preventivo gratuito!

numero-verde-pmi-servizi