L’ HACCP al bar è fondamentale, il bar è una delle attività commerciali dove si preparano e vendono al pubblico molti prodotti freschi come ad esempio i tramezzini, alimenti realizzati quotidianamente, conservati in attesa della vendita e che spesso non vengono consumati del tutto. Come gestire gli alimenti freschi? Cosa dice la normativa HACCP in merito ai tramezzini venduti al bar?

Secondo il Regolamento europeo CE 852/04 ed i Regolamenti CE 178/02 del D.lgs 155/97 il sistema HACCP di un BAR deve essere in regola soprattutto quando si ha a che fare con la manipolazione e la conservazione di alimenti freschi, i tramezzini di un bar se prodotti all’interno della stessa attività devono essere preparati da personale qualificato in possesso di un regolare attestato HACCP per addetti che manipolano alimenti, la preparazione deve avvenire all’interno del locale su appositi piani di lavoro opportunamente igienizzati e lavati. La conservazione degli ingredienti utilizzati nella preparazione dei tramezzini deve rispettare quanto previsto dal Piano di autocontrollo alimentare o riportato nel manuale HACCP, obbligatorio per legge in ogni attività commerciale che abbia a che fare con la produzione, la conservazione o la manipolazione di prodotti alimentari e bevande, quindi bar in particolare.

I tramezzini acquistati devono riportare una corretta etichettatura che permetta al consumatore di accertarsi dell’origine del prodotto, in quanto alimenti comunque freschi i tramezzini devono essere confezionati in atmosfera protettiva che garantisca la corretta conservazione degli ingredienti. Inoltre secondo la normativa per la sicurezza alimentare di tramezzini o panini imbottiti è obbligatorio fornire al consumatore l’elenco degli come disposto dall’art. 8 del D.Lgs 109/92.

Per garantire il mantenimento della freschezza del tramezzino, cosi come di tutti i prodotti freschi venduti in un bar, è necessario conservarli in appositi banconi protetti con vetrine apribili solo dall’addetto a servire i clienti, se è necessario è bene che queste vetrine siano chiuse e mantengano una temperatura ideale tale da garantire la freschezza del prodotto.