La POS 11, ossia la Procedura Operativa Standard unificata, è stata introdotta nel gennaio 2008 per regolare e disciplinare l’importazione di alimenti di origine non animale e quindi interessa tutte le attività dove, il Bar, vengono consumati alimenti e bevande. La procedura è stata realizzata con la collaborazione degli Uffici di Sanità Marittima, Aerea e di Frontiera (USMAF), con l’obiettivo di garantire la sicurezza alimentare e quindi la salute pubblica, controllando i carichi di alimenti di origine non animale, in arrivo presso il confine italiano.

In seguito al controllo, la procedura prevede il rilascio di un documento finale. Nello specifico:

  • NOS (nulla osta sanitario), documento che attesta la verifica effettuata e la possibilità di introdurre gli alimenti nel territorio nazionale;
  • DCE/NOS (documento comune di entrata/nulla osta sanitario), documento che attesta il controllo effettuato su tutti gli alimenti di origine non animale, provenienti da Paesi Terzi.

La procedura utilizza uno strumento informatico, NSIS USMAF, che permette di caricare dati relativi alla merce, i soggetti coinvolti nell’importazione fino all’emissione del documento finale. Lo strumento può essere utilizzato da tutto il personale USMAF.

Dal gennaio 2008, la POS 11 ha subito due revisioni, prima il 24 febbraio del 2009 e in seguito il 20 giugno del 2010, sempre con la collaborazione de personale USMAF.