Il Ministero della Salute pubblica annualmente il Piano Nazionale Residui contenente le indicazioni previste dalla normativa europea. Attraverso il Piano Nazionale dei Residui sono monitorate, nei prodotti a derivazione animale, le sostanze e i residui che potrebbero rappresentare un pericolo per la salute.

Durante l’indagine condotta per l’anno 2015 è emerso che il 99,8% dei campioni analizzati è conforme a quanto previsto per legge, in relazione ai dati ottenuti a livello europeo. Nel dettaglio, su un totale di 41.623 campioni, ne sono risultati non conformi 65, ossia lo 0,16% dei campioni analizzati.

I campioni sono stati analizzati in questo modo:

  • 16.170 per ricercare residui di sostanze a effetto anabolizzante e sostanze non autorizzate (categoria A)
  • 25.453 per ricercare residui di sostanze appartenenti a medicinali veterinari e agenti contaminati (categoria B)

Dei 65 campioni risultati non conformi, 27 appartengono alla categoria A, mentre 38 alla categoria B.

Per approfondire: relazione Piano Annuale Residui