Molti bar, operano anche nel settore della piccola ristorazione, offrendo nelle ore di pausa pranzo, primi e secondi piatti insalate e contorni ai proprio clienti. Questo, oltre ad obbligare il proprietario ad un’analisi attenta dei punti di rischio nella preparazione dei piatti non deve far perdere di vista l’importanza del rapporto tra haccp e celiachia anche nei bar.

Il sistema HACCP, punta prima di tutto proprio alla protezione e alla tutela della salute dei consumatori, ed è proprio per questo motivo che un problema come la celiachia non deve essere sottovalutato all’interno sia di un bar che opera ristorazione sia all’interno di strutture più grandi.

E’ per questo motivo che dovranno essere seguiti tutti i principi generali dell’autocontrollo alimentare, come l’elaborazione delle procedure collettive e le soglie di sicurezza, la messa in opera di un sistema di verifica efficiente che sappia suddividere i prodotti per celiachi e verso la gestione di un “pasto sicuro” ovvero preparato e somministrato a norma di legge con le dovute etichette sul contenuto utilizzato per la produzione.

Per la preparazione di un pasto senza glutine, è necessaria una formazione idonea che sappia trasferire le competenze e le pratiche che devono essere seguite sia nella scelta dei prodotti di preparazione ma sopratutto nelle fasi di accreditamento dei fornitori e quindi su: materie prime gluten–free.

Copri come frequentare un corso HACCP online, contatta PMI Servizi al numero verde oppure richiedi gratuitamente informazioni utilizzando il form “contatti”.