Il bancone è il vero fulcro del bar ed è la principale area di lavoro dell’attività, proprio per questo le norme igieniche che ne regolamentano le caratteristiche e la manutenzione sono molto precise per poter garantire, attraverso il sistema HACCP ed eventuali controlli delle autorità competenti, la salubrità e la sicurezza dei prodotti serviti ai clienti.

In primo luogo il banco bar deve rispettare alcune caratteristiche strutturali ed essere composto da quattro parti distinte:

  • Piano di lavoro
  • Piano di servizio o di mescita
  • Sottobanco
  • Retrobanco

Sul piano di lavoro, generalmente realizzato in acciaio, si trovano le attrezzature e si preparano bevande, panini e tramezzini, mentre nel sottobanco sono installati frigoriferi e la macchina per il ghiaccio.

I frigoriferi devono essere sempre controllati affinché garantiscano una temperatura conforme alla normativa HACCP, la pedana deve essere impermeabile e pulita come deve essere pulito il piano di lavoro a meno che il gestore non stia effettuando preparazioni.

Nel banco bar deve essere presente almeno un lavello con acqua calda e fredda e lavastoviglie e, in caso di vendita esposizione di prodotti deperibili, delle vetrinette o celle refrigerate.

Il personale addetto alla somministrazione degli alimenti e delle bevande nel bar deve indossare una sopraveste chiara e un copricapo adeguato ed essere in possesso di regolare attestato HACCP.