Molto spesso chi apre un bar affianca ad esso un’attività di somministrazione di alimenti come catering, ovvero somministrando gli alimenti preparati nella cucina del bar in altri locali. In questo caso occorre distinguere due analisi differenti dal punto di vista dell’autocontrollo alimentare. Infatti da una parte c’è la realizzazione delle portate, in una cucina che abbia tutti i requisiti richiesti dalla legge. La cucina nel caso specifico che stiamo analizzando si trova in una struttura immobile, il bar, perciò è sufficiente avere i permessi propri di questa attività commerciale e aver compilato il manuale HACCP ricordandosi di comprendere anche la cucina nell’analisi dei PCC.
Accanto all’autocontrollo alimentare per il bar e la cucina annessa bisognerà però anche rispettare i requisiti necessari per il trasporto di alimenti, i requisiti dei mezzi sono contenuti nell’articolo V del Reg. CE 852/2004:

  1. i vani di carico dei veicoli e/o i contenitori utilizzati per il trasporto di prodotti alimentari devono essere mantenuti puliti e sottoposti a regolare manutenzione;
  2. i vani di carico dei veicoli e/o i contenitori non debbono essere utilizzati per trasportare materiale diverso dai prodotti alimentari;
  3. se i veicoli e/o i contenitori sono adibiti al trasporto di altra merce oltre ai prodotti alimentari, si deve provvedere a separare i vari prodotti;
  4. i prodotti alimentari sfusi liquidi, granulari o in polvere devono essere trasportati in vani di carico e/o contenitori/cisterne riservati al trasporto di prodotti alimentari, sui contenitori deve essere apposta una menzione chiaramente visibile ed indelebile in una o più lingue comunitarie relativa alla loro utilizzazione per il trasporto di prodotti alimentari oppure “esclusivamente per prodotti alimentari”;
  5. se i veicoli e/o i contenitori sono adibiti al trasporto di merci che non siano prodotti alimentari o di differenti tipi di prodotti alimentari, si deve provvedere a pulirli accuratamente tra un carico e l’altro per evitare il rischio di contaminazione;
  6. i prodotti alimentari nei veicoli e/o contenitori devono essere collocati e protetti in modo da rendere minimo il rischio di contaminazione;
  7. ove necessario, i vani di carico dei veicoli e/o i contenitori utilizzati per trasportare i prodotti alimentari debbono essere atti a mantenere questi ultimi in condizioni adeguate di temperatura e consentire che la temperatura possa essere controllata.

Ricordiamo infine che chi è addetto al trasporto di merci alimentari deve possedere l’attestato che consegue al corso HACCP per addetto che non manipola alimenti.